Tag Archives: F O R M A Z I O N E

Il DURC ON LINE, breve tutorial.

Novità DURC dal 01/07/2015.

Dal primo Luglio basterà un click per avere la certificazione della correttezza contributiva di un operatore economico. I soggetti abilitati al “click” sono quelli elencati nell’articolo 1 del DI 30/01/15 ( DELEGA DEL JOB ACT ), per sintesi anche le PA.

Etica pubblica condivisa e senso comune dei valori

di Titty Siciliano*

E’ diffusa la percezione che il momento storico che stiamo vivendo sia attraversato da  un pesante degrado economico, culturale e civile. Si tratta di una crisi che coinvolge temi radicati nella percezione dei sentimenti di etica e di legalità che accompagnano nelle riflessioni del vivere quotidiano i singoli cittadini, gli esponenti del mondo politico, i rappresentanti delle pubbliche amministrazioni e gli operatori delle diverse classi professionali nella lettura di quelle scelte di governo ed amministrazione del Paese, delle Comunità e dei territori che si ripercuotono, inevitabilmente sulla qualità della nostra vita ed altresì predeterminano o condizionano  la  qualità del nostro futuro.

Italian Privacy Day 2015

Immagine

LINK DELLA LOCANDINA

L’evento di Roma del 28/11/2014

3 2 1

Anche la stampa si è accorta di NOI !!!

 

ansa

ANSA) – ROMA, 27 NOV – Formare delle ‘sentinelle’ anticorruzione all’interno delle aziende per tutelarle dai rischi di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata. E’ questo l’obiettivo alla base delle attività dell’Istituto italiano anticorruzione (Iia), ideato dall’avvocato e professore universitario Federico Bergaminelli, che domani terrà un seminario dal titolo ‘Anticorruzione e trasparenza: le figure professionali del responsabile anticorruzione e trasparenza e dell’esperto in norme anticorruzione negli appalti pubblici’ al Centro congressi Cavour. “La mission dell’Istituto italiano anticorruzione – spiega Bergaminelli – punta a fronteggiare i rischi legati alla corruzione all’interno delle aziende e degli enti, partendo da una prospettiva differente rispetto all’approccio convenzionale: la formazione”. “Le norme sull’anticorruzione in Italia – aggiunge il presidente dell’Iia – prevedono l’obbligo per le aziende di dotarsi di figure specifiche in grado di vigilare sul corretto funzionamento dell’impresa, evitando così il rischio di infiltrazioni: per questo è fondamentale che la formazione avvenga in modo certificato”. L’Istituto ha in cantiere l’attivazione di corsi e seminari relativi alla formazione di tutte le figure che hanno a che fare con il contrasto al fenomeno della corruzione. L’adesione all’Istituto italiano anticorruzione, inoltre, è aperta anche a giuristi, consulenti della materia, ma anche agli uffici legali e di relazioni istituzionali delle società.