Tag Archives: 66/14

Adesioni all’IIA anno sociale 2015

Aperte le adesioni 2015 all’Istituto Italiano Anticorruzione

Federico Bergaminelli – Presidente Istituto Italiano Anticorruzione

 

Vi segnalo che sono aperte, da oggi, le adesioni per il 2015 all’Istituto Italiano Anticorruzione.

Naturalmente, l’adesione all’Istituto è di estrema utilità per tutti i giuristi e i consulenti cultori/esperti della materia, ma anche per gli uffici legali e di relazione istituzionale delle Aziende, Enti, Società imprese che  ogni giorno contrastano l’increscioso fenomeno della Corruzione, che ligi ai principi dell’Etica, vogliono dare ed acquisire contributi per una crescita sociale e legalitaria.

Seminari, articoli di approfondimento,  studi e commenti, elaborazioni condivise di proposte  e di nuove normative da sottoporre all’opinione pubblica, ai decision makers, alle forze politich, per affermate la volontà  di dare una svolta trasparente/etico/legalitaria alle pubbliche amministrazioni ed ai contractors Italiani ed esteri.
Per il 2015, dopo aver dato lustro alle “figure chiave” del percorso di adeguamento alla normativa sull’anticorruzione e trasparenza, mediante la certificazione delle competenze  secondo standard ISO 17024/04 e la legge 4/13, (KHC) di:

  1. Responsabile Anticorruzione e Trasparenza;
  2. Esperto sulla normativa anticorruzione negli appalti pubblici;

Abbiamo pianificato i seguenti seminari di approfondimento riservati ai Soci IIA, in modo da accompagnare, gli stessi,  nella preparazione alla compliance con la nuova normativa:

I soggetti aggregatori

Novità sulle modalità di affidamento di servizi e forniture .

Pur essendo abituati a notevoli modifiche al codice dei contratti derivanti dalle diverse spending e stabilità, questa volta il piano Cottarelli ha introdotto diverse procedure “complicatrici”, analizziamo le modifiche agli istituti di acquisizione dei beni e dei servizi :

I prezzi di riferimento dell’articolo 9 comma 7 DL 66/14.

I prezzi standard di riferimento introdotti dal comma 7 dell’articolo 9 del DL 66/14.

 

Le modifiche estive ( Dl 66 e 90 ) hanno rafforzato il confronto dei beni e servizi da acquisire con il market place governativo, invero introducendo alcune importanti modifiche annidate nella norma e non prese sempre in considerazione.

Suddette modifiche sono note a chi opera anche in ambito sanitario, infatti sia l’articolo 8 comma 8 che l’articolo 9 comma 7 sono chiaramente ispirate alle variazioni normative già introdotte nel 2012 dall’articolo 15 comma 13 del DL 95 ( vedi rinegoziazione e prezzi di riferimento).

Secondo approfondimento sulla riduzione del 5% dei contratti in essere.

Focus sulla rinegoziazione dei contratti in essere in misura del 5 %.

Inizio riportando integralmente l’articolo 8 ( comma 8) del D.L. 66/14 come modificato in legge.

(Omesso)

((Fermo restando quanto previsto dal comma 10 del presente articolo e dai commi 5 e 12 dell’articolo 47, le   pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 11, comma 1, del   decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33)), per realizzare l’obiettivo loro assegnato ai sensi dei commi da 4 a 7, sono:

REGISTRO DELLE FATTURE E FATTURA ELETTRONICA. SISTEMA DI INTERSCAMBIO E PIATTAFORMA CERTIFICAZIONE CREDITI.LA SCADENZA DEL 01/07/2014

 

Le norme di riferimento ( Finanziaria 2008, Dm 55/13, DL 66/14 ) stanno mutando la portata della fattura elettronica.
Infatti in un’accesa discussione ed una pioggia di emendamenti sono stati portati al senato per la conversione del DL 66/14 ( c.d. decreto 80 € )per far in modo che l’obiettivo principale della fatturazione elettronica , il controllo generale  della spesa just in time, possa divenire un controllo “ analitico “della spesa. L’obiettivo per essere raggiunto deve necessariamente passare attraverso una modifica dello schema attuale di fattura XML incorporando anche il CIG ed il CUP.