Corso di Formazione in materia di Anticorruzione ed  Appalti Pubblici    -Catania, 8 luglio 2016 – Ore 9.00-

È in vigore dal 20/04/2016 il nuovo Codice degli Appalti pubblici D.lgs. n. 50/2016, che cambia lo scenario di una delle aree considerate maggiormente a rischio corruzione nel settore delle Pubbliche Amministrazioni.

L’Istituto Italiano Anticorruzione ha il piacere di organizzare un corso di formazione sui contenuti del nuovo Codice, rivolto a tutti coloro che operano nel settore delle Pubbliche Amministrazioni e/o nel settore Appalti di aziende del settore privato particolarmente strutturate.

Il corso, della durata di 8 ore, si pone l’obiettivo di fornire un quadro normativo ed operativo sulle nuove procedure amministrative, alla luce dei principi di legalità, trasparenza e anticorruzione.

Nel Corso saranno analiticamente trattati gli aspetti di maggiore problematicità connessi all’entrata in vigore delle disposizioni della c.d. Legge Anticorruzione (Legge n. 190/2012), con particolare attenzione alla disamina delle ricadute, in termini di adeguamenti procedimentali ed organizzativi, presso le Pubbliche Amministrazioni e le società partecipate.

La trattazione del tema degli adempimenti anticorruzione verrà effettuata con specifica ed assoluta attenzione al Codice Appalti (d.lgs 50/16) di recente approvazione da parte del Governo.

Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti, oltre ad un’approfondita prospettazione del tema, adeguate soluzioni operative per la corretta compliance normativa.
IL PROGRAMMA:

  1. Regole di prevenzione ai fenomeni di maladministration;
  2. Etica della Legalità e creazione di una leadership etica, quale stimolo alla prevenzione della corruzione
  3. I Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione e la valutazione del rischio
  4. I contratti ed appalti pubblici , fenomeno a forte rischio corruttivo
  5. Le misure di prevenzione nell’area sensibile degli appalti pubblici
  6. Le direttive comunitarie del 2014, l’architettura del nuovo codice D.Lgs. n. 50/2016 ed il soft law
  7. Il ruolo dell’ANAC nella prevenzione della corruzione e nel nuovo codice: le linee guida attuative
  8. Principi, ambiti di applicazione ed esclusioni del Nuovo Codice
  9. La qualificazione delle stazioni appaltanti ed i sistemi di qualità gestionale
  10. Le procedure ed i contratti ai quali si applica il Nuovo Codice
  11. I contratti esclusi, rilevanza comunitaria e nuove soglie
  12. Le fasi ( articolo 32 del Codice)
  13. La qualificazione dell’OE
  14. La novità del concetto di “Operatore Economico”
  15. La semplificazione e digitalizzazione delle procedure di aggiudicazione
  16. La centralizzazione delle procedure e l’aggregazione della spesa
  17. Soggetti aggregatori e centrali di committenza
  18. Gli aspetti ambientali e sociali di sviluppo sostenibile nella contrattualistica pubblica
  19. nomina, ruolo e compiti del Direttore dei Lavori, del Direttore dell’esecuzione  e del  RUP per l’affidamento di appalti e concessioni requisiti e controllo sul loro possesso
  20. La determinazione a contrarre (richiami sull’atto amministrativo “improprio”)
  21. I Nuovi limiti di soglia
  22. Le nuove tipologie di soglia
  23. La proroga, il rinnovo, il quinto d’obbligo
  24. L’aggiudicazione provvisoria
  25. L’aggiudicazione definitiva
  26. Le comunicazioni
  27. I conflitti d’interesse
  28. I criteri di aggiudicazione
  29. I casi in cui è obbligatoria l’aggiudicazione con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa
  30. Le anomalia nell’offerta
  31. Gli acquisti green ed il concetto di COSTO del CICLO di VITA
  32. Il regolamento per l’incentivazione del 2 %
  33. Parte speciale : Il metodo di aggiudicazione nel caso del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, il confronto a coppie con matrice triangolare del tipo “n-1”-
  34. Il Rating di Legalità e l’importanza dei Modelli ex D.Lgs. 231/01 e delle norme ISO 19600 (Compliance Management Systems) ed ISO 37001 (Anti Corruption Management Systems)

 

Relatori:

  1. Federico Bergaminelli;
  2. Vincenzo De Prisco;
  3. Concettina Siciliano;
  4. Ciro Strazzeri.

E’ stato richiesto l’accreditamento per la formazione obbligatoria degli avvocati del Foro di Catania.

 

 Tipo di corso : Residenziale in aula

DESTINATARI:

 

  • responsabili della prevenzione della corruzione
  • responsabili della trasparenza
  • referenti presso singole articolazioni amministrative, assessorati, direzioni, dipartimenti, o articolazioni territoriali
  • componenti degli organismi indipendenti di valutazione (OIV)
  • dirigenti, responsabili di settore e funzionariresponsabili di procedimenti delle amministrazioni pubbliche, di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
  • segretari generali di comuni e province
  • avvocati amministrativisti e penalisti.
  • Provveditori ed Economi delle amministrazioni pubbliche, di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
  • Responsabili degli Uffici tecnici delle amministrazioni pubbliche, di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • Libero professionisti (Commercialisti, Ingegneri ed Architetti, etc).

 

 

PLUS E VANTAGGI:

  1. Il corso è completamente interattivo ed è immaginato seguendo i criteri della  “Formazione Valoriale”, voluta dal Piano nazionale Anticorruzione.   Saranno gradite le tue domande ed i tuoi interventi, in qualsiasi momento dell’evento, a cui daremo risposte tempestive e modulate secondo le tue esigenze.
  2. Il Corso è pensato per una sola giornata, onde evitare che tu sottragga tempo prezioso alla quotidianità, al tuo lavoro o al tuo riposo.
  3. Al termine dell’evento, ti verrà  rilasciata copia integrale delle slide usate dai docenti.
  4. IL CORSO ASSOLVE GLI OBBLIGHI FORMATIVI, PER I DIPENDENTI DELLE PP.AA, DI CUI ALLA LEGGE 190/2012.

 

 

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE :

  • € 250,00 per partecipante.
  • Euro 200,00 , per iscrizioni entro 30/05/2016 + IVA se dovuta
    Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)

 

  • Per le Amministrazioni comunali con popolazione inferiore a 8000 abitanti: € 140 (esente iva) ,
  • Offerta esclusiva 3×2
    Per partecipanti provenienti da uno stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una iscrizione gratuita ogni due iscrizioni paganti.
    La quota di partecipazione prevista per le Amministrazioni comunali con popolazione inferiore a 8000 abitanti non è cumulabile con l’offerta 3×2.
  • per gli associati dell’Istituto Italiano Anticorruzione e di Asso 231, la quota d’iscrizione è fissata in € 200,00 pro capite.
  • Nel costo sono ricompresi:
  • Materiale didattico;
  • Aggiornamento in tempo reale, in FAD, sui contenuti delle Linee Guida;
  • Hotline consulenziale (via e-mail) in favore di ciascun partecipe della durata di un anno a far data dal di della docenza, con risposta garantita entro 72 ore.

 

 

  

Corso: Formazione in materia Anticorruzione ed  Appalti Pubblici .

Durata: 1 giorno.

DOVE: QUANDO : FORMATORI:
Catania Venerdì 8 luglio 2016 Federico Bergaminelli;Vincenzo de Prisco; Concettina Siciliano;Ciro Strazzeri.

 

 

 

Orario del corso: 09:00- 13:00 è prevista una pausa pranzo LIBERA dalle 13:00 alle 14.00.

  

 

 

 

Programma ed iscrizione