Monthly Archives: ottobre 2014

Delibera 145/2014

iiabanner

Gentile sig. Presidente, illustri consiglieri,

Sono qui a sottoporVi ed evidenziare i contenuti ed il dispositivo della deliberazione dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione n.145 del 21 ottobre 2014. In essa viene sancito l’obbligo, in capo a tutti gli Ordini Professionali, di doversi adeguare alla normativa di prevenzione della Corruzione (l.190/2012) ed ai relativi decreti delegati:

I soggetti aggregatori

Novità sulle modalità di affidamento di servizi e forniture .

Pur essendo abituati a notevoli modifiche al codice dei contratti derivanti dalle diverse spending e stabilità, questa volta il piano Cottarelli ha introdotto diverse procedure “complicatrici”, analizziamo le modifiche agli istituti di acquisizione dei beni e dei servizi :

CORSI QUALIFICANTI ESPERTO ANTICORRUZIONE

iiabanner

CORSI QUALIFICANTI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

(RESPONSABILE ANTICORRUZIONE/TRASPARENZA ED ESPERTO APPALTI)

 

L’Istituto Italiano Anticorruzione (www.istitutoitalianoanticorruzione.it), in collaborazione con Know How Certification (www.khc.it), ha immaginato un percorso globale di formazione e certificazione ( ISO 17024/2004 – legge 4/2013) delle figure di:

  1. RESPONSABILE ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA;
  2. ESPERTO IN NORME ANTICORRUZIONE NEGLI APPALTI PUBBLICI.

COSA SI INTENDE PER IDOENITA’ DI UN PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

 Ad intervenuta attuazione del P.N.A. (deliberazione Civit n.72 dell’11 settembre 2013), tutte le Pubbliche Amministrazioni, di cui all’art.1 comma 2 d.l.vo 165/01, nonché gli Enti Economici, le Società controllate e partecipate (cfr – per queste ultime –  Circolare n.1,14 febbraio 2014 Dipartimento Funzione Pubblica), avrebbero dovuto dotarsi, entro il 31 gennaio 2014,   di un idoneo  Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione (PTPC).

I prezzi di riferimento dell’articolo 9 comma 7 DL 66/14.

I prezzi standard di riferimento introdotti dal comma 7 dell’articolo 9 del DL 66/14.

 

Le modifiche estive ( Dl 66 e 90 ) hanno rafforzato il confronto dei beni e servizi da acquisire con il market place governativo, invero introducendo alcune importanti modifiche annidate nella norma e non prese sempre in considerazione.

Suddette modifiche sono note a chi opera anche in ambito sanitario, infatti sia l’articolo 8 comma 8 che l’articolo 9 comma 7 sono chiaramente ispirate alle variazioni normative già introdotte nel 2012 dall’articolo 15 comma 13 del DL 95 ( vedi rinegoziazione e prezzi di riferimento).